Il belpaese tutto da scoprire

Cultura, arte, buona cucina e tutte le altre bellezze italiane

L’Emilia-Romagna è una regione che si trova nella parte nord-orientale dell'Italia, confina a sud con le Marche, la Toscana e la Repubblica di San Marino, a nord con il Veneto e la Lombardia, ad est e' bagnata dal Mare Adriatico e ad ovest confina con il Piemonte e la Liguria. E' composta da due regioni: l’Emilia, con le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara e parte della provincia di Bologna; la Romagna, che comprende le province di Rimini, Ravenna, Forlì-Cesena e la parte orientale della provincia di Bologna.

La riviera adriatica, dai lidi Ferraresi alle marine di Ravenna, Cervia, Cesenatico, Rimini, Riccione e Cattolica raggiunge la lunghezza di 110 km di spiaggia ed servizi di ottima qualità. I Campeggi in Emilia Romagna sul mare sono nei primi posti in Italia per il numero di clienti e per le presenze di turisti, soprattutto la categoria del campeggio per famiglie.

L’Emilia-Romagna e in particolare la costa adriatica è il luogo di vacanza ideale: sole, mare, spiaggia, divertimento ma anche cultura, escursioni, Relax, Terme ecc.

I LUOGHI DELL' ITALIA

Firenze

Firenze

Firenze Città dell'Italia centrale, capoluogo di provincia e della regione Toscana, attraversata dall'Arno. Si estende in parte sui colli che la circondano a nord, est e sud, mentre nella piana del Valdarno inferiore le espansioni più recenti formano con Prato, Pistoia ed Empoli una conurbazione attorno al milione di abitanti. L'economia di Firenze, che ha un consistente apparato industriale che si estende nelle aree periferiche (metallurgia, meccanica di precisione, chimica, farmaceutica, elettrotecnica, tessili, abbigliamento, calzature ecc.), riunisce nel centro storico (abitato da meno di 40.000 persone) funzioni amministrative e soprattutto culturali, nell'ambito delle quali la città svolge un ruolo di levatura internazionale.
In piazza della Signoria, a Firenze, si trovano il Palazzo Vecchio e la Loggia dei Lanzi, due splendidi esempi di architettura civile.
Anche il turismo, di dimensioni tanto ingenti da alimentare sia un vivace commercio sia un robusto e prestigioso artigianato, ha il suo primario campo d'azione nel nucleo storico, concentrazione di opere d'arte con pochi rivali al mondo e area urbana tra le più visitate dagli italiani come dagli stranieri (inglesi, specialmente, per una tradizione che risale al Grand Tour del Settecento). Non è tuttavia solo per l'arte, l'artigianato e la densa atmosfera culturale in cui Firenze è immersa che 'molti di lontani paesi', come scriveva Dino Compagni nel primo Trecento, 'la vengono a vedere'. È anche per il fascino che le sue strade e le sue piazze, animate da una vitalità che è pure tra i caratteri precipui della città, costantemente sprigionano.
I 'musei fiorentini' vogliono essere un invito a intraprendere un viaggio affascinante: il visitatore potrà scegliere i propri ritmi ed i propri percorsi alla scoperta - o alla riscoperta- di collezioni e monumenti che nel loro insieme offrono uno straordinario panorama dell'arte e della storia di Firenze.
Dalle testimonianze della Florentia romana nel Museo di 'Firenze com'era' alle espressioni artistiche del Novecento della Raccolta 'Della Ragione' e del Museo Marini, da un luogo di potere come Palazzo Vecchio a quelli dello spirito come Santa Maria Novella e il Carmine, dalla casa-museo di Frederick Stibbert alla privata galleria antiquaria di Stefano Bardini, passando attraverso i capolavori dei grandi maestri del Rinascimento -Masaccio, Donatello, Michelangelo- sono innumerevoli gli itinerari che ciascuno può costruirsi.
Il viaggio può durare pochi giorni come un anno: può compierlo con agio tantoil turista di passaggio quanto il fiorentino che l'ospite che frequenta nel tempo la città.
Per la prima volta, inoltre, due musei privati, il Museo Marini e il Museo Stibbert, si associano a quelli comunali in un'unica proposta di fruizione: l'auspicio del Comune è che presto si aggiungano anche altri Musei, per rendere ancora più ricco ed attraente questo viaggio attraverso la bellezza e la civiltà di Firenze.
 
 
Roma

Roma

Roma è, a detta di molti, un 'museo a cielo aperto', per il numero e la qualità delle opere d'arte che la costellano.
Dalla scultura all'architettura, dalla pittura fino a ogni genere di arte figurativa, Roma presenta una ricchezza impareggiabile.
Dal punto di vista architettonico, il centro presenta una miriade di edifici e chiese barocchi, rinascimentali e ottocenteschi, oltre alle rovine risalenti all'impero romano.
In questo contesto, si è evitata la costruzione di elementi estranei (moderni) se non in buona sintonia con la matrice preesistente.
Allontanandosi di poco, vi sono ancora quartieri che mantengono la struttura signorile di inizio Novecento, come Prati; e alcune aree particolari come il 'quartiere Coppedé', in cui trionfa il liberty floreale.
Infine, il quartiere pensato per l'Esposizione Universale di Roma (semplicemente detto EUR) presenta soluzioni moderne ed edifici imponenti, in marmo bianco, di grande interesse.
Piazza Navona ha sempre rappresentato un luogo di incontro e di scambio a causa di diversi fattori. Hanno determinato questa sorte la bella foggia della piazza, la prolungata frequentazione popolare anche nei secoli di decadenza e la sua capacità di adattamento ad area di mercato, la consacrazione cristiana avvenuta tramite il sacrificio di una martire fanciulla, la posizione sulla via dei Prati vaticani divenuti luogo di pellegrinaggio.
Delle mostre d'acqua di epoca più recente -dei periodi rinascimentale e barocco- e a cui tanto si deve alle opere del Bernini, di Della Porta e dei fratelli Fontana, Roma è ricca: le monumentali mostre dell'Acqua Paola nelle fontane del Gianicolo in piazza San Pietro in Montorio e di piazza Trilussa, la mostra dell'Acqua Vergine Nuova della fontana del Nicchione, nel muraglione di sostegno del girdino del Pincio (presso Piazza del Popolo), e quella dell'Acqua Vergine nella splendida Fontana di Trevi, quella dell'Acqua Felice nella fontana del Mosè a piazza San Bernardo, dell'Acqua Marcia nella più recente fontana delle Najadi all'Esedra e alla moderna e meno monumentale mostra del recente acquedotto del Peschiera in piazza degli Eroi.
L'Anfiteatro Flavio, universalmente noto come Colosseo (nome che risale al Medioevo), è il più importante e grande monumento dell'antica Roma.
Lo scopo dell'anfiteatro era quello di ospitare spettacoli violenti come i combattimenti dei gladiatori e nel tardo Impero esso venne adibito a 'venationes', cacce di belve feroci, che durarono finchè non le soppresse l'imperatore Onorio dopo il 400.
 
Venezia

Venezia

Perla antica di millenaria bellezza, Venezia è sicuramente da considerarsi una città senza uguali al mondo per struttura ed atmosfera.
Impossibile visitarla e non restare affascinati dalla maestosità dei suoi antichi palazzi che vanitosamente amano specchiarsi nella moltitudine di canali e rii che la tagliano in ogni suo angolo più remoto.
Vedere dal ponte di Rialto il sole che tramonta sul Canal Grande, passeggiare tra i colombi inPiazza S. Marco visitandone la Basilica (IX secolo) incredibile testimonianza storica e religiosa di anni di conquiste e viaggi, oppure visitare l’Arsenale antica “fabbrica” di imbarcazioni che navigarono gran parte dei mari del mondo. Sono esperienze che rimarranno per sempre impresse nella memoria di chi avrà la fortuna di viverle.
 
Napoli

Napoli

Metropoli della Campania, capoluogo di provincia e di regione, Napoli è la terza città più popolosa d’Italia (dopo Roma e Milano), con oltre un milione di abitanti, ed è il più importante centro industriale e porto mercantile del sud.
Porto d’imbarco per gli emigranti nel passato, vi si svolge ora un notevole traffico di merci (petrolio, carbone, cereali) e di passeggeri, essendo il porto italiano più grande.
E’ inoltre un notevole nodo ferroviario e stradale e vanta un importante aeroporto internazionale.
Nella vasta area urbana si distinguono numerosi quartieri: al nucleo più antico, caratterizzato dall’addensarsi degli edifici, si saldano a ovest il nuovo quartiere amministrativo e a est quello commerciale, dove confluisce la quasi totalità del traffico stradale e ferroviario.
Altri quartieri, dalle strade strette e a gradinate, sorgono alla base delle colline di San Martino e Capodimonte; in essi si svolge un’intensa tipica vita minore in contrasto con quella dei quartieri residenziali che si adagiano sulle colline del Vomero e di Posillipo
 

ESCURSIONI GUIDATE

I nostri viaggi organizzati

Contattaci ora

Utilizza il form sottostante per chiedere ulteriori informazioni sul Camping Tahiti e i suoi servizi